Poesia: Tu di me

di me te ne faresti
una mouillette per sventolare alla noia
il profumo di un’avventura
forse mi riporresti sul lavabo
come fragranza mangiaodori
ti accolleresti mai il rischio
di sentirmi sbadigliare?
No,
incideresti il tatto
di debole intuizione
mi diresti che sono ombra assorta
senza viatico o benedizione
come un chiodo appenderesti
il mio animo al tuo guardaroba

ma forse tu dimentichi
che so saltare il laccio teso
la corda come un mio nunchaku ardente
plasma il cuore come un chakram di ardesia
si incendia solo al sole dei miei passi
mai alle tue sillabe di tedio

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s